Questo sito installa nel computer del visitatore "cookies tecnici" per conservare alcune informazioni che aiutano il corretto funzionamento del sito stesso

Continuando nella navigazione se ne accetta l'installazione

Approvo

Politiche del lavoro e della formazione

Politiche del lavoro e della formazione

L’area Politiche del lavoro e della formazione è operativa in IRIS dal 1999 grazie anche alla direzione scientifica di Paolo Giovannini. Le attività svolte in questo ambito attengono principalmente la valutazione, il monitoraggio e l’assistenza tecnica dei Programmi Operativi Regionali.
Obiettivo comune delle tre linee di servizio è il sostegno all’attività di programmazione e della capacity building, quale condizione necessaria per l’efficacia delle politiche pubbliche.
I servizi offerti sono concepiti dunque come un’attività di natura processuale, fondata sulla partecipazione di ampie rappresentanze di interessi, tramite la quale accompagnare in modo continuativo l’attuazione degli interventi, fornire strumenti analitici, basi conoscitive e indicazioni utili a comprendere i risultati conseguiti e a orientare la programmazione al fine di massimizzarne l’efficacia e l’efficienza.
L’approccio utilizzato nella valutazione è quello della ricerca-intervento, che si realizza tramite l’apporto di discipline differenti (sociologia, economia antropologia culturale e psicologia) dalle quali vengono mutuate metodologie e tecniche da adattare, di volta in volta, alle specifiche caratteristiche del contesto locale e istituzionale.
IRIS possiede un’esperienza consolidata nel campo della valutazione del Fondo Sociale Europeo (FSE). Va inoltre ricordato come, in coincidenza dell’avvio degli ultimi due cicli di programmazione (2000-2006 e 2007-2013), l’istituto abbia fornito il proprio contributo alla predisposizione di piani e programmi, sia a titolarità nazionale che regionale, tramite la realizzazione delle seguenti attività:

Fase di preparazione della programmazione FSE – anni 2000-2006

  • Valutazione ex ante del Piano nazionale Obiettivo 3 per gli anni 2000-2006 del Ministero del Lavoro per le regioni del centro-nord Italia, propedeutico alla redazione del QCS Obiettivo 3, committente: ISFOL;
  • Valutazione ex ante dei complementi di programmazione del PON Ob.1 Assistenza Tecnica e Azioni di Sistema per gli anni 2000-2006, committente: ISFOL/Ministero del Lavoro;
  • Valutazione ex-ante del Piano nazionale dell’iniziativa comunitaria EQUAL per gli anni 2000-2006, committente: Ministero del Lavoro;
  • Attività di Valutazione ex ante dell’impatto del POR Obiettivo 3, 2000-2006 della Regione Lazio, committente: Regione Lazio;
  • Attività di Valutazione ex ante dell’impatto del POR Obiettivo 3, 2000-2006 dell’Emilia Romagna, committente: Ervet;
  • Attività di valutazione ex-ante del Programma Operativo Ob. 3, 2000/2006 della Toscana, committente: Regione Toscana.

Fase di preparazione della programmazione FSE – anni 2007-2013

  • POR Ob. 2 FSE 2007-2013 della Regione Toscana, valutazione ex ante. Committente: Regione Toscana
  • POR Ob. 2 FSE 2007-2013 della Regione Sardegna, valutazione ex ante. Committente: ISRI/Regione Sardegna
  • L’analisi finalizzata alla Predisposizione dei documenti di programmazione per i fondi strutturali per il periodo 2007-2013 della Regione Toscana, committente: Studiare Sviluppo S.r.l. – Dipartimento delle Politiche di Sviluppo e Coesione, Ministero dell’Economia e delle Finanze;
  • Stesura del “Documento strategico preliminare per la politica di coesione 2007-2013”, che definisce gli obiettivi della programmazione dei fondi strutturali per la Regione Toscana, definendo le modalità della integrazione degli interventi. Il documento è stato coordinato dalla DG Sviluppo Economico della Regione Toscana, e redatto dal gruppo di lavoro dell’assistenza tecnica attivato dalla associazione temporanea di imprese: IRIS (capofila) – Ecoter – PricewaterhouseCoopers Advisory s.r.l., integrata dagli esperti dell’Istituto Agronomico d'Oltremare di Firenze, committente: Studiare Sviluppo S.r.l. – Dipartimento delle Politiche di Sviluppo e Coesione, Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Valutazione intermedia e finale

Nella fase di attuazione dei Programmi Operativi, IRIS ha svolto incarichi di valutazione intermedia e finale con le seguenti amministrazioni:

  • Valutazione in itinere, intermedia e finale del POR Ob. 3 anni 2000 – 2006 della Regione Toscana, committente: Regione Toscana;
  • Attività di valutazione intermedia e finale del PON Ob. 3 2000-2006 – Azioni di Sistema, committente: Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale.

Questa area di attività dell’istituto non si è occupata esclusivamente della programmazione del FSE a livello regionale e nazionale, ma anche, in termini più generali, dello sviluppo delle politiche regionali del lavoro, formazione e istruzione. Un incarico di assistenza tecnica, avviato nel corso del 2004 e rinnovato nel 2006 con la Regione Toscana, DG Politiche formative, riguarda la programmazione integrata delle politiche della Istruzione, Formazione e Lavoro.

  • Servizio di assistenza per la stesura del Piano di Indirizzo Generale Integrato per il periodo 2006-2010, il documento attuativo del Testo unico della normativa regionale in materia di educazione, istruzione, formazione, orientamento e lavoro (L.R. 32/2002), committente: Regione Toscana;
  • Servizio triennale di Assistenza all’attuazione del Piano di Indirizzo Generale Integrato, ex art. 31 LR 32/2002, committente: Regione Toscana.

Con la legge regionale n° 32 del 2003, la Regione Toscana ha dato avvio a un processo di costruzione di un sistema integrato di offerta di educazione, istruzione, orientamento, formazione e politiche del lavoro. All’interno di questo percorso, IRIS ha fornito assistenza alla Regione nelle attività di programmazione e valutazione, focalizzandosi inizialmente sull’analisi e la costruzione delle condizioni e degli strumenti necessari alla valutabilità delle vasta gamma di interventi attivati nell’ambito del Piano. La condivisione con i referenti della programmazione di tali acquisizioni e l’applicazione degli strumenti di analisi delle politiche attuate si sono concretizzate nella redazione di cinque rapporti annuali di attività. Al tempo stesso, l’attività svolta ha sostenuto l’avvio di un percorso di riorganizzazione dei diversi sistemi informativi coinvolti, con l’obiettivo di pervenire a un compiuto sistema unitario di monitoraggio degli interventi.

 

Sviluppo Regionale

L’area “Sviluppo regionale“ è attiva dalla fondazione dell’Istituto grazie anche alla direzione di Marco Romagnoli. Il primo incarico ottenuto in questo ambito riguardava l’assistenza tecnica alla Regione Toscana per l’attuazione del primo Programma Operativo dell’Obiettivo 2 del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) per gli anni 1989/91. A partire da questo incarico l’attività di consulenza e analisi è stata costante. Nella successiva fase di programmazione del FESR per gli anni 1994-1999, l’Istituto ha ottenuto gli incarichi di valutazione del Docup ob. 2 della Regione Toscana e della Regione Umbria e gli incarichi di valutazione del Docup ob. 5b della Regione Toscana e della Regione Lazio.

Nella fase preparatoria della programmazione FESR per gli anni 2007 2013 IRIS ha realizzato incarichi di ricerca, valutazione e assistenza tecnica per la predisposizione di piani e programmi, sia a titolarità nazionale che regionale.
  • Valutazione ex ante del Programma di cooperazione transfrontaliera Italia Francia Marittimo. Gruppo di lavoro costituito dalla società ISRI di Roma. Anno: 2007. Committente: Regione Toscana (capofila)
Nel corso del 2007 l’Istituto è stato incaricato dalla Direzione Generale Sviluppo Economico della Regione Toscana della realizzazione del servizio di:
  • Assistenza Tecnica per la predisposizione del “Piano regionale dello sviluppo economico” (PRSE) per gli anni 2007-2010.
Il Piano è stato approvato dal Consiglio regionale e successivamente pubblicato nel Supplemento al Bollettino Ufficiale della Regione Toscana n. 32 del 8 Agosto 2007. Nel corso del 2005 e 2006 sono stati realizzati due lavori che riguardavano la programmazione dei fondi strutturali nelle regioni del centro nord Italia. In entrambi i casi, il committente è stato la società Studiare Sviluppo S.r.l. – Dipartimento per le Politiche di Sviluppo e di coesione (DPS) del Ministero dell'Economia e delle Finanze. Il primo incarico è un ricerca che è descritta nella sezione “Ricerca Economica e sociale”:
  • “Politiche economiche e per la competitività di città e di reti urbane nella programmazione comunitaria 2007-2013 nelle Regioni Ob2”.
Il secondo incarico riguardava la programmazione dei fondi strutturali nella Regione Toscana per gli anni 2007-2013:
  • “Documento strategico preliminare per la politica di coesione 2007-2013” della Regione Toscana
Il documento è stato coordinato dalla DG Sviluppo Economico della Regione Toscana, e redatto dal gruppo di lavoro dell’assistenza tecnica attivato dall’associazione temporanea di imprese: IRIS (capofila) – Ecoter – PricewaterhouseCoopers Advisory s.r.l., integrata dagli esperti dell’Istituto Agronomico d'Oltremare di Firenze. Nella fase di attuazione dei Programmi Operativi Regionali per gli anni 2000-2006 l’Istituto ha poi lavorato a incarichi di valutazione intermedia e finale con le seguenti amministrazioni:
  • Valutazione intermedia e finale del DocUP Ob. 2 anni 2000-2006 della Regione Umbria. In raggruppamento temporaneo d’impresa con la società RESCO di Ancona, committente: Regione Umbria
Tra il 2004 e il 2006 IRIS ha realizzato (in raggruppamento temporaneo d’impresa con la società CLES di Roma) la valutazione dell’attuazione e dei risultati di alcuni programmi integrati urbani promossi dal programma Urban:
  • Valutazione intermedia e finale dei PIC Urban II – Italia per gli anni 2000 – 2006, committente: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
IRIS si è occupato dei PIC delle città di Milano, Genova, Torino e Carrara. Successivamente il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha esteso l’incarico anche alla valutazione dei piani delle Città inserite nel programma “Urban Italia”. Nell’ambito delle politiche legate alla ricerca e all’innovazione:
  • Valutazione finale del Programma Regionale delle Azioni Innovative (PRAI) per gli anni 2002-2003 della Regione Toscana. Anno 2003, committente: Regione Toscana

Attività

Strumenti per la programmazione

IRIS opera prevalentemente in due ambiti delle politiche di sviluppo: quelle territoriali (regionali, locali e urbane); e quelle legate al capitale umano, occupabilità e conoscenza. In quest’area di attività, il gruppo di ricerca ha operato per la predisposizione di strumenti di programmazione regionale e nazionale, con una particolare specializzazione nella valutazione dei programmi operativi regionali dei fondi strutturali comunitari

leggi tutto

Ricerca economica e sociale

L’area Ricerca economica e sociale è operativa sin dalla fondazione dell’istituto grazie anche al coinvolgimento di autorevoli membri del Comitato Scientifico: Giacomo Becattini, Sebastiano Brusco, Paolo Giovannini e Raimondo Innocenti. Il gruppo di ricerca IRIS si caratterizza per la trans-disciplinarietà di ogni approccio orientato allo sviluppo locale ealla definizione di strategie di sviluppo economico per i sistemi produttivi locali, in modo particolare i distretti industriali.

leggi tutto

Seminari e formazione

Le attività di formazione, così come l’organizzazione di seminari, sono integrate sia con l’area Ricerca economica e sociale sia con l’area Sviluppo locale. Gli Incontri di Artimino sullo sviluppo locale costituiscono la principale iniziativa che IRIS promuove dal 1991.

leggi tutto

Pubblicazioni

L’istituto ha creato una collana Quaderni Iris, pubblicata dal 1999 da Rosenberg & Sellier, in cui confluiscono le ricerche e i contributi segnalati dal comitato scientifico. Presso lo stesso editore il comitato scientifico di IRIS e degli incontri di Artimino ha promosso la fondazione della rivista Sviluppo Locale cui è collegata anche una collana di pubblicazioni.

leggi tutto